Le “Giornate del Ricordo”

Giugno 2003
Siamo a giugno inoltrato ormai, ma la comunità villalverniese ha ancora fresco il ricordo di una giornata… particolare, densa di significati, dove la memoria ed il valore che rivestono certe rievocazioni hanno perso negli anni passati di significato e importanza in sempre più vasta parte dell’opinione pubblica, in particolar modo nei giovani. Fortunatamente, anche grazie al nostro Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, stiamo riscoprendo gradatamente quanto sia necessario recuperare valori come: il dovere, la disciplina e l’amor di Patria. E’ doveroso ricordare avvenimenti eroici e tragici soprattutto per onorare i Caduti ed i combattenti, i quali fecero il loro dovere spesso in condizioni proibitive, e per esprimere la speranza che una guerra mondiale debba essere un’esperienza confinata nel passato. Parliamo di domenica 25 maggio. L’inizio, sulla piazza antistante la sede municipale. I convenuti hanno reso gli onori ai gonfaloni della Provincia d’Alessandria, del Comune di Villalvernia, al labaro della Federazione Provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro e a quello dell’A.N.P.I.. All’interno del salone comunale, il Sindaco di Villalvernia, dott. Giovanni Carrea, ha dato il benvenuto a tutti i presenti, particolarmente alle autorità intervenute; successivamente, è stata la volta del Prefetto d’Alessandria, dottor Vincenzo Pellegrini; del Presidente della Federazione Provinciale del Nastro Azzurro, Generale Luigi Turchi, che ha illustrato gli scopi della “Giornata”; a concludere, il Vice Presidente della Provincia d’Alessandria, Daniele Borioli, a pronunziare la commemorazione ufficiale della manifestazione, tracciando un excursus storico di un ampio periodo della più recente storia Patria. Terminati gli interventi, la consegna delle tessere di Socio Benemerito, al Sindaco di Villalvernia ed al Vice Presidente della Provincia. Consegnate poi, le Tessere ad alcuni Soci Simpatizzanti, “amici e sostenitori dell’Istituto” che hanno chiesto di far parte del Sodalizio. In particolare, una citazione la merita il Maresciallo Capo dei Carabinieri, Graziano Del Rio, in servizio presso la Compagnia di Tortona, al quale è stato assegnato il “Premio Nastro Azzurro” per il seguente motivo: “Con generoso Altruismo, elevato senso del dovere e cosciente apprezzamento del pericolo, non esitava – in due circostanze diverse – a gettarsi tra i binari ferroviari mentre sopraggiungeva un treno, riuscendo a trarre in salvo, in entrambe le circostanze, la stessa persona che aveva ripetutamente tentato di suicidarsi”. Inoltre, l’Istituto del Nastro Azzurro, allo scopo di diffondere, specie tra i giovani, sentimenti di fedeltà e rispetto per le Istituzioni e la coscienza dei doveri verso la Patria, ha costituito delle “Borse di Studio” destinate agli studenti che più si sono distinti per impegno e rendimento durante l’anno scolastico. Al termine, tutti i convenuti si sono disposti in corteo per trasferirsi al Sacrario, presso il Castello, dove sono stati resi gli onori ai Caduti ed alla M.O.V.M. Maggior Generale Giuseppe Passalacqua. La S. Messa nel Sacrario, celebrata dal parroco di Villalvernia, don Giuseppe DeLorenzi, ha concluso la giornata.

12salutosindaco-villalvernia3consattestato-benemerenza4corteo-salita-sacrario

Settembre 2006                                                                                                                                                                                                   

Sabato scorso, 30 settembre, la comunità villalverniese ha vissuto una giornata particolarmente densa di significati, dove la memoria ed il valore che rivestono certe rievocazioni hanno ripreso negli anni passati significato e importanza in sempre più vasta parte dell’opinione pubblica, in particolar modo nei giovani. Come a seguire un filo conduttore iniziatosi una settimana prima con l’inaugurazione della Mostra Antologica dal titolo “I Decorati al Valor Militare dell’Alessandrino, dalla Indipendenza alla Repubblica: 1848-1946″, si è giunti alla celebrazione a Villalvernia della “Giornata del Ricordo”. Va detto, anzitutto, che è doveroso ricordare avvenimenti eroici e tragici soprattutto per onorare i Caduti ed i combattenti, i quali fecero il loro dovere spesso in condizioni proibitive, e per esprimere la speranza che una guerra mondiale debba essere un’esperienza confinata nel passato. La manifestazione ha avuto il suo avvio sulla piazza antistante la sede municipale. I convenuti hanno reso gli onori ai gonfaloni della Provincia d’Alessandria, del Comune di Villalvernia, al labaro della Federazione Provinciale dell’Istituto del Nastro Azzurro e a quello dell’A.N.P.I..(…) All’interno del salone comunale, il Presidente della Federazione Provinciale del Nastro Azzurro, Generale Luigi Turchi, ha illustrato gli scopi della “Giornata”; il Sindaco di Villalvernia, Giampaolo Pepe, ha dato il benvenuto a tutti i presenti, particolarmente alle autorità intervenute; successivamente, è stata la volta del Prefetto d’Alessandria, dottor Lorenzo Cernetig; a concludere, il Vice Presidente della Provincia d’Alessandria, la professoressa Maria Grazia Morando, a pronunziare la commemorazione ufficiale della manifestazione, tracciando un excursus storico di un ampio periodo collegando Villalvernia ad accadimenti succedutisi in altri paesi vicini. Ricordiamo, la presenza di molte autorità che non hanno svolto interventi diretti, come ad esempio il neo questore della Provincia di Allesandria, il dottor Mario Masini, ma che hanno qualificato maggiormente la platea. Terminati gli interventi, la consegna di attestati. Il premio collettivo agli alunni della Scuola Primaria di Villalvernia che ha partecipato al Concorso di disegno sul tema “La festa del 60° Anniversario della Repubblica Italiana”. In più, la consegna agli alunni, uno ad uno, di un libro da parte della Vicepresidente della Provincia, Maria Grazia Morando. Al termine, tutti i convenuti si sono disposti in corteo per trasferirsi al Sacrario, presso il Castello, dove sono stati resi gli onori ai Caduti ed alla M.O.V.M. Maggior Generale Giuseppe Passalacqua con la deposizione di una corona d’alloro. La S. Messa nel Sacrario, celebrata dal parroco di Villalvernia, don Giuseppe DeLorenzi, ha concluso la giornata.

5cerimoniaricordo2006-0036cerimoniaricordo2006-027cerimoniaricordo2006-001

 

 

 

 

 

Marzo 2010 

Sabato 20 marzo, si è celebrata a Villalvernia l’ormai tradizionale “Cerimonia del Ricordo” in Onore del Magg. Generale Giuseppe Passalacqua, Medaglia d’Oro al Valor Militare. Con il Corpo Musicale “Romualdo Marenco” di Novi Ligure a suonare ed i presenti all’interno del Salone Comunale a cantare le note dell’inno di Mameli, è iniziata la celebrazione. Il Sindaco di Villalvernia, Giampaolo Pepe, ha dato il benvenuto a tutti i presenti, particolarmente alle autorità intervenute; successivamente, è stata la volta del Presidente della Federazione del Nastro Azzurro, il Generale Luigi Turchi che ha trattato ampiamente del Gen. Giuseppe Passalacqua dal punto di vista storico. A seguire, l’intervento del vice-Prefetto, dott. Vito Cusumano. Inoltre, il novarese Angelo Ettore Colombo, piazzatosi al secondo posto al Concorso Novarese ” Nuara in tre righi e do paroli”con il racconto “La prima medaja d’òr” incentrato sulla figura limpida e la morte eroica avvenuta sul campo di battaglia del Generale Giuseppe Passalacqua da Villalvernia il 23 Marzo 1849 ed accompagnato dal professor GianFranco Pavesi esimio e stimatissimo Dottore ed esperto di dialetti e lingua Piemontese, ha letto il testo sopra citato ai presenti. A concludere, il Presidente della Provincia d’Alessandria, Dott. Paolo Filippi, a pronunziare la commemorazione ufficiale della cerimonia, dopo avere colto ampi spunti dagli interventi precedenti. Al termine, tutti i convenuti si sono disposti in corteo per trasferirsi al Sacrario, presso il Castello, dove sono stati resi gli onori ai Caduti ed alla M.O.V.M. Maggior Generale Giuseppe Passalacqua con la deposizione di una corona d’alloro. La S. Messa nel Sacrario, celebrata dal parroco di Villalvernia, don Francesco Sangiovanni, ha concluso la giornata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Maggio 2015

Giornata Ricordo 230515

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: