L’ammasso o Consorzio Agrario di Villalvernia ha chiuso.

I grandi silos, all'interno del Consorzio, per lo stoccaggio dei cereali.

I grandi silos, all’interno del Consorzio, per lo stoccaggio dei cereali.

L’AMMASSO è l’operazione con la quale un produttore agricolo o industriale conferisce i propri prodotti a un ente (pubblico o privato) che li amministra nell’interesse suo e/o delle collettività. L’ammasso può essere volontario o obbligatorio. Il sistema degli ammassi fu instaurato in Italia, anche sotto la spinta della grande depressione dei prezzi, negli anni ‘30 del secolo scorso, allorché l’organizzazione dell’ammasso volontario fu affidata alla Federazione Italiana dei Consorzi Agrari. Lo scopo era garantire ai produttori un prezzo minimo unico per tutto il territorio nazionale. Con la cessazione dello stato di guerra, la disciplina degli ammassi va sempre più restringendosi finché, con l’incremento della produzione nazionale e con la ripresa degli scambi internazionali, saranno restituiti al libero commercio tutti i prodotti agricoli e industriali. I Consorzi riassunsero la figura di società cooperative. Non si parla più di ammasso volontario o obbligatorio, se mai di stoccaggio del cereale per conto degli agricoltori, ma la sua funzione è ancora quella di mediare fra le esigenze dell’industria e quelle dei produttori. “All’ammasso”, cioè al Consorzio Agrario, i produttori affidano il loro raccolto per la conservazione, lo stoccaggio differenziato per varietà o tipologie commerciali e la migliore valorizzazione sul mercato, operazioni che si fanno ogni anno più complesse e richiedono sempre nuovi investimenti e conoscenze, soprattutto in relazione alle problematiche sanitarie emerse negli ultimi anni. Tutto questo per raccontare più o meno cosa era, cosa è stato il Consorzio Agrario o l’ammasso a Villalvernia. E per dire che dal primo di gennaio di quest’anno ha chiuso i battenti. Si chiude così una fetta di storia di questo paese.

Annunci

Pubblicato il 11 febbraio 2014, in News con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: