Adeguamento costo di costruzione

Scorrendo la Delibera di Giunta numero 56 del 23.11.2012 si legge che:

VISTA la nota del 20/11/2012 prot. 037469/DB0830 con cui la Regione Piemonte, Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia – Settore Attività Amministrative Finanziarie per il Governo del Territorio, ha proposto l’aggiornamento del costo di costruzione degli edifici residenziali per l’anno 2013 a € 393,65;

RICHIAMATA la deliberazione C.C. n. 13 del 13/10/1994 con cui sono stati determinati i criteri per l’applicazione del costo di costruzione, nonché la DGC n. 42 del 6/7/2009 con cui si fissano le modalita’ di pagamento del contributo commisurato al costo di costruzione;

Richiamata la deliberazione G.M. N. 11 del 11/3/2011 con cui sono stati adeguati il costo di costruzione per l’anno 2011 oltre ai valori medi forfettari

RILEVATO, infine, che la quota di contributo circa il costo di costruzione,sarà determinato all’atto della concessione e dovrà essere corrisposto in corso d’opera con le modalità e le garanzie stabilite dall’Amministrazione Comunale.

Considerato che è opportuno adeguare, mediante l’applicazione dell’indice Istat, il valore forfettario per la determinazione del costo di costruzione relativo alle opere di finitura (pavimenti, rivestimenti, tinteggiature interne ed esterne, porte e finestre, portoncini e infissi esterni) ed agli impianti tecnologici (impianti di riscaldamento e produzione acqua sanitaria, elettrico e idrico-sanitario)

D E L I B E R A:

1) di fissare per l’anno 2013 il costo di costruzione per i nuovi edifici residenziali in € 393.65 al mq. di superficie complessiva (S.c.) aggiornato all’indice Istat;

2) di rideterminare quali valori medi forfettari ( aggiornati all’indice Istat) da applicare per gli interventi sugli edifici esistenti, esclusa la demolizione e ricostruzione totale, al metro cubo di costruzione lorda effettivamente interessata dall’intervento:

  • per opere di finitura (pavimenti e rivestimenti, tinteggiature interne ed esterne, porte e finestre, portoncini e infissi esterni) = € 80,74 al mc.

  • per impianti tecnologici (impianti di riscaldamento e produzione acqua sanitaria, elettrico, idrico sanitario) = € 52,13 al mc.

3) di dare atto che per le opere previste in progetto, non ricomprese nei costi forfettari suddetti, il richiedente dovrà presentare un computo metrico estimativo con l’applicazione dell’ultimo prezzario vigente per le Opere Pubbliche edito dalla Regione Piemonte.

E’ facoltà dei richiedenti presentare computo metrico estimativo in dettaglio anche delle opere di finitura e degli impianti tecnologici sempre con l’applicazione dell’ultimo prezzario vigente per le Opere Pubbliche edito dalla Regione Piemonte.

Annunci

Pubblicato il 1 dicembre 2012 su News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: