I Valori del gioco del calcio

Dal sito ufficiale del Comune:

Una settimana fa a Villalvernia abbiamo
festeggiato la locale squadra che celebrava i suoi 25 anni di attività e la Scuola Calcio che proprio quest’anno compie il suo decimo anniversario. Una festa, dicevo, ben organizzata ma parzialmente compromessa dalle piogge che hanno caratterizzato quest’ultimo periodo. Anche sua eccellenza il Vescovo di Tortona, Mons. Martino Canessa, era presente alla festa; il parroco, don Giuseppe Delorenzi, alcuni dirigenti della federazione, molti invitati e tanti giovani promettenti avidi di giocare al calcio. Durante la serata sono stati distribuiti numerosi riconoscimenti a vario titolo per l’attività di tutti questi anni con le rituali premiazioni di ogni anno per il finale di stagione agonistica ai ragazzi della Scuola Calcio. L’Amministrazione Comunale coinvolta nel ricevere attestati, ha ricambiato consegnando all’A.C. Villalvernia una targa con la seguente motivazione: “ In occasione dei festeggiamenti per i 25 di attività dell’Associazione Calcio Villalvernia l’Amministrazione Comunale intende porgere il riconoscimento per il lavoro di tutti i giorni, volontario e mosso solo da grande, grandissima passione per l’alto valore dello sport e tutte le sue varie espressioni, anche nel campo del sociale”. Mi preme fare, a margine della celebrazione ormai trascorsa, alcune brevi considerazioni sulla positività del gioco del calcio. Oltre che giocare noi vorremo riflettere e manifestare la nostra fiducia nel calcio che è sport e che è capace di trasmettere valori a tutti i suoi fruitori. Se pensiamo al calcio sano possiamo ritrovare i valori fondamentali della vita dell’uomo ovvero la lealtà, il rispetto per l’altro, la generosità, la cooperazione, la condivisione di regole scritte e etiche ma anche la possibilità di soddisfare il bisogno di sentirsi parte di un gruppo, l’amicizia, la solidarietà. È per questo che il calcio è educativo a tutte le età ed è in grado di influenzare la formazione dei giovani. Il calcio grazie alle sue principali caratteristiche e ai suoi valori è in grado di educare. E’ proprio in questo senso che il calcio potrebbe dare un sostanzioso contributo ai diversi educatori che incontriamo nella nostra vita, dai genitori, agli insegnanti, agli allenatori. Soprattutto la scuola dovrebbe insegnare, o meglio, far capire ai ragazzi i valori che lo sport può trasmettere; perché questa attività ti insegna a stare con gli altri, a prefiggersi degli obiettivi e poi faticare per raggiungerli, insegna a rispettare le regole e gli avversari, insegna quei valori e quei punti saldi che aiutano nella vita di tutti giorni e permettono di vivere come membro attivo della società. Il valore primo e non a caso è il rispetto dell’avversario. Per permettere a tutti di “crescere” con questa mentalità il mondo sportivo può rappresentare una strada e un mezzo rigoroso da trasmettere ai bambini piccoli o dai più timidi approcci allo sport. Sono molto significativi anche i gesti che provengono dal mondo del calcio professionistico perché capaci di colpire l’attenzione e la memoria del pubblico e far nascere una coscienza generale sull’importanza del rispetto dell’avversario. Il rispetto oltre ad essere un fattore dell’educazione formale, in realtà prevede una precedente accettazione e condivisione delle regole del gioco e del comportamento corretto.
Secondo me lo sport , ma sopratutto il calcio come sport nazionale, ha un potere enorme, ha una forza aggregatrice, un valore comune a più generazioni che riesce ad unire tutti senza pensare alle differenze, alla diversità e a ciò che è avvenuto precedentemente, riesce a far sentire ciascuno parte di un gruppo, a farlo sentire importante anche in mezzo a persone appena incontrate. Essendo uno sport di squadra che ci mette a confronto con degli altri giocatori, non dobbiamo sfidare un cronometro, il calcio può insegnare il valore della condivisione e della solidarietà. Anche l’amicizia è un valore fondamentale per la vita dei ragazzi, l’amico è quella persona, l’unica, che ti può aiutare nei momenti difficili ed esultare con te dei tuoi successi, è l’unico a cui affidarsi e che ti capisce con un semplice sguardo. Guardiamo quindi al calcio con positività e sappiamo cogliere, attraverso le nostre società calcistiche, le occasioni per avvicinarci e far praticare ai nostri figli sport con i suoi valori.

Annunci

Pubblicato il 14 giugno 2008 su News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: