Lunedì 13 ottobre 2014, l’alluvione

Villalvernia ha subito la violenza dell’acqua caduta dal cielo con violenza inaudita, ha visto i corsi d’acqua (anche i più piccoli) gonfiarsi fino ad esondare.  Scantinati allagati, Via Carlo Persi colma d’acqua un pò come fece tanti anni fa, quandosi riempì a tal punto che andarono a salvare i residenti con la barca. Il “Rile” pieno fino ad uscire dal suo letto con violenza. Perfino il “Badile”, corso d’acqua minore, ha spaventato fuoriuscendo dal piccolo letto. In più, privati allagati qua e là.

Rio CastellaniaAbitazione danneggiataVia Carlo Persi

Preferenza ai pedoni? E quanti ne passano al giorno?

Di recente una rinfrescata di strisce bianche ha completato alcune vie di maggior percorrenza in Villalvernia. Un ottimo lavoro sulla Via Domenico Carbone, retta che da Tortona conduce a Serravalle Scrivia. Bene il rinfrescare alcuni attraversamenti pedonali, in particolare verso le scuole del paese. Ne è comparso uno nuovo, mai esistito prima, nel tratto in cui il marciapiede si interrompe sul lato Tortona-Serravalle Scrivia. Sarebbe un’ottima idea, senonchè questa iniziativa ha comportato l’arretramento della linea d’arresto dello STOP per i veicoli provenienti da Pozzolo Formigaro. A render meglio l’idea qualche immagine può far chiarezza e diven ta inequivocabile la comprensione del problema. Ed allora, i casi sono due: o si rispetta la nuova linea d’arresto e la visuale a quel punto è cieca, oppure la si ignora bellamente e vien da domandarsi se le strisce di attraversamento pedonale abbiano anche la funzione di linea d’arresto. Non vale la pena invocare un ipotetico Assessore alla Viabilità, ma un po’ di buonsenso quello ci voleva. Finché siete in tempo aggiustate questo mal lavoro.

Villalv25092014 003_Villalv25092014 004_Villalv25092014 005_